PAUL EBOUA- Saranno Famosi #1



Siamo in Nigeria,è inverno e il 13 Febbraio del 2000 si conclude la finale di coppa d’Africa di calcio tra Camerun e la rappresentativa di casa della Nigeria. Vince il Camerun,dopo una partita molto sofferta,ai rigori per 4-3.

La nazionale Camerunesne il 15 Febbraio torna a casa con la coppa,praticamente tutto il paese va in aeroporto ad aspettarli. Questo però non è il caso della famiglia Eboua che nello stesso giorno darà alla luce un bellissimo bambino a cui daranno il nome di Paul.

Il significato del nome è “piccolo”,probabilmente i genitori di Paul o non conoscevano il significato del nome o non immaginavo che il loro figlio sarebbe diventato a 18 anni un “piccolo”,di 202 cm e 97 kg.

Paul non nasce in un paesino del Camerun,in una tribù ignota,bensì nella capitale,Yaoundè,città che dopo la conferenza di Berlino del 1884 da lì a poco passò sotto il potere della Germania che poi nel 1922 la cedette alla Francia e diventò così capitale del Camerun Francese,motivo per cui la lingua madre di Paul è proprio il francese. Inoltre la stessa città di nascita di un certo Joel Embiid che penso in molti conoscano.

Eboua al momento è in forza alla Stella Azzurra Roma,una delle squadre romane da cui sono stati prodotti più giocatori, un caso è quello del “mago” Bargnani. Paul sta disputando il campionato Under 18 Eccellenza,Under 20 Eccellenza e gioca anche per la prima squadra stellina militante in Serie B. E’ già stato campione d’ Italia e ha raggiunto la salvezza l’anno scorso allo spareggio contro la squadra romana VisNova.

Le doti principali di Paul sono l’ incredibile apertura alare che lo rende anche un grande difensore perimetrale , ma grazie al suo fisico riesce a difendere anche su lunghi esperti. E’ dotato di un esplosività fuori dal comune unita ad un grande atletismo con cui riesce la maggior parte delle volte a sovrastare gli avversari.

Ah e tanto per dirvi una cosa,Paul gioca a basket da nemmeno 5 anni,ed ha recentemente partecipato al Basketball Without Borders a Los Angeles tra i migliori prospetti dell’ annata 2000 dove ha anche incontrato e ricevuto consigli dal nostro Danilo Gallinari che gli ha anche rivelato che aveva già sentito parlare di lui.

Paul è sulla buonissima strada per puntare al sogno di tutti i ragazzi,la NBA e noi gli auguriamo di poterci riuscire e di poter realizzare il sogno che tutti noi abbiamo desiderato almeno una volta.



Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*