L’orgoglio è la mia unica arma



Quando si discute di determinate figure, la domanda che spesso sorge spontanea è “perchè lo fanno?”. Quello che impressiona di più è ciò che gli spinge a dare sempre il meglio, anche quando non è necessario.
Spingersi oltre i propri limiti, perchè devi dimostrare a te stesso e al tuo popolo che sei sempre forte come prima, nonostante il corso inesorabile del tempo.
Manu più avanza con l’età e più diventa decisivo, perchè altrimenti non si spiega tutto ciò che ha vinto in Europa e In America.

Un forte senso di autostima e fiducia scorre nelle sue vene, è un uomo incapace di ricevere umiliazioni che gratifica se stesso o il gruppo in cui ci si identifica.
In questo momento se lui volesse potrebbe tranquillamente diventare presidente della sua nazione, talmente è venerato.
Ha giocato in due contienti diversi, mantenendo però sempre la sua indole argentina , che lo ha caratterizzato per tutta la sua carriera. Popovich gli ha permesso di diventare ciò che lui voleva essere, un ribelle silenzioso che segue solo la sua linea, ma nei momenti decisivi cambia il corso della storia a suo favore.
Un uomo estroso, non allineato con il pensiero altrui, che però con la sua genialità ha vinto tutto quello che poteva ovunque sia andato.
È inutile dire che figure umane come quella di Manu sono semi irripetibili, Ginobili è l”anima e l’orgoglio del popolo Argentino.

“Ha una linea, una coerenza, una forza, è quello è”.

Federico Buffa.



Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*