La strana storia di Ersan Ilyasova



Sono molti gli strani aneddoti che girano attorno alle superstar NBA, dai Trash Talking che hanno elevato la figura di MJ ad un fenomeno di portata storica che va ben oltre il semplice giocatore di basket, a Wilt Chamberlain, una specie di uomo proveniente dal fururo, che si trova a dominare tra i comuni mortali, portando ciò che c’è di veramente reale a incastrarsi con una specie di mitologia. Ma le storie ai confini della realtà non riguardano solo le leggende del nostro sport. Infatti oggi parleremo della storia di Ersan Ilyasova, un giocatore dal passato avvolto nel mistero e con un dubbio riguardo la sua adolescenza ancora oggi irrisolto.

Nel 2002 il cestista uzbeko Arsen Ilyasov si reca in Turchia con un permesso di 15 giorni per effettuare un provino per le giovanili del Trabzonspor. Pochi giorni dopo però, il ragazzo sparisce nel nulla, e di lui si perdono totalmente le tracce. Il caso a volte può essere sbalorditivo. Infatti il 19 settembre dello stesso anno, un uomo di nome Şemsettin Bulut si reca all’ufficio anagrafe per far registrare suo figlio sotto il nome di Ersan Ilyasova. Secondo i documenti il ragazzo era nato nel 1987. Possibile che sia vissuto ben 15 anni senza alcun tipo di documento? A quanto pare sì, dato che l’ufficio accetta la registrazione. Casualmente anche Ersan gioca a basket, e di lì a breve disputerà un provino per il… Trabzonspor. Il talento del ragazzo fa il giro d’Europa e giunge anche agli occhi degli osservatori uzbeki, che notano in lui eccessive somiglianze con lo scomparso Arsen Ilyasov. Intanto Ersan vincerà con la sua Turchia premi su premi nella nazionale giovanile. Nel 2006 gli verrà anche conferito il premio di MVP dei mondiali U20. La federazione uzbeka però denuncerà alla FIBA la questione dello scambio di identità, mentre la federazione turca, negando, chiederà di iniziare delle indagini riguardanti il giocatore. La FIBA, però, metterà a capo delle indagini la federazione Turca, e come da previsione, i documenti riguardanti l’esistenza di Arsen non vengono trovati. Pochi giorni prima però, la rivista turca Fanatik era entrata in possesso di prove che avrebbero potuto mettere decisamente in difficoltà la federazione. Ciò fa pensare ad un insabbiamento di prove da parte degli stesssi turchi. Infatti se la nazionalità del giocatore venisse effettivamente riconosciuta come uzbeka, i riconoscimenti ottenuti con le giovanili sarebbero senza dubbio da riconsiderare, e tenendo anche in conto che le date di nascita dei due giocatori non coincidevano, ma anzi si differenziavano per ben tre anni, sarebbero dovuti essere addrittura annullati. Infatti secondo i documenti, Ersan Ilyasova era nato nel 1987, mentre Arsen nel 1984, quindi Ilyasova avrebbe giocato nelle giovanili U18 e U20, spacciandosi come un 18enne, qiando in realtà la sua vera età anagrafica sarebbe stata di ventuno anni.

In ogni caso le indagini vennero chiuse a breve, e la federazone Turca la ebbe vinta. Ilyasova fu riconosciuto come un giocatore Turco. Nel 2005 si rese eleggibile al draft NBA, e la vicenda, ancora oggi avvolta nel mistero, cadde nel dimenticatoio.



Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*