Tracy Mcgrady vs Dirk Nowitzki



2 Dicembre 2004.

American Airlines Center, Dallas.

Houston Rockets @ Dallas Mavericks.

Cosa vuol dire? Vuol dire Tracy Mcgrady contro Dirk Nowitzki. E soprattutto vuol dire che il segnapunti di li a breve sarebbe impazzito.

L’inizio di stagione di T-Mac e dei Rockets era stato tutt’altro che esorbitante. Appena 6 vittorie in 17 partite disputate. L’esatto opposto invece i Mavs, 11 vittorie e 6 sconfitte nelle prime 17 e con un Dirk in forma smagliante e in procinto di muovere i primi passi per la costruzione della sua monumentale legacy.

Però i veri killer si esaltano proprio quando la sfida si fa interessante, e Tracy era un killer, forse piu di chiunque altro nella lega. I primi 4 punti dei Rockets sono suoi, e i successivi 6 dei Mavs sono di Dirk.

La sfida è raccolta. 9 punti in fila per Tmac che chiude il quarto a quota 13, Dirk è a 10, ma Dallas è avanti.

La sfida continua senza sosta anche nel secondo quarto. Mcgrady non sbaglia mai ma Dirk risponde colpo su colpo. All’intervallo sono 25 a testa, ma Dallas è ancora avanti.

Nel secondo tempo invece è Dirk che parte all’attacco e Mcgrady che deve rispondere. Ormai non sembra più un duello nel duello. La partita è diventata una sfida 1v1, chi segna di più la porta a casa.

84-87 Dallas, Dirk segna il Jumpshot del +5, ma due azioni in solitaria di Mcgrady riportano Houston avanti di 1. La sfida non finisce mai, e per la gioia dei tifosi non basteranno 48 minuti. A fine quarto quarto siamo pari 92, Mcgrady ha segnato 42 punti, Nowitzki 43 conditi con 16 rimbalzi. Nowitzki vuole chiuderla, e parte all’attacco. 10 punti in fila, raggiunge quota 53 e Dallas va avanti di 10 punti nel supplementare. Ormai sembra una cifra insormontabile, ma Mcgrady è a dir poco inarrestabile e con quattro uomini addosso continua a segnare tripla su tripla. Purtroppo però il tempo è suo nemico e il cronometro segna lo 00:00 prima che la rimonta possa essere compiuta. 113-106 Dallas, 53 per Dirk, con un irreale 21/22 ai liberi e 16 rimbalzi, 48 per T-Mac con 6 triple. La vittoria va a Dallas che continua il suo cammino trionfale, ma i Rockets e Mcgrady in particolare avranno modo di rifarsi e riprendersi (chiedere agli Spurs che appena 10 giorni dopo subirono la rimonta più assurda della storia dello sport, ma questa è una storia che già conosciamo tutti).

Oggi sono passati esattamente 15 anni da quella sfida memorabile, i due fenomeni sono entrambi ritirati, uno dei due è con l’anello al dito, l’altro nella Hall of Fame della pallacanestro, la NBA continua ad andare avanti e si arricchisce di nuovo spettacolo, ma a distanza di 15 anni questa è una partita che ha il diritto di essere ricordata.



Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*