Jaylen Brown è diventato un All Star

Ne è passato di tempo da quando Jaylen Brown venne draftato dai Boston Celtics alla terza scelta del primo turno, era il 2016. Jaylen aveva appena 20 anni e in quella stagione non brillò particolarmente: 6,6 punti, 2,8 rimbalzi e 0,8 assist su 17 minuti di media giocati a partita. Ma già nell’anno seguente raddoppiarono i minuti così come le sue statistiche.

Brown è un giocatore passato forse un po’ sotto traccia, ha lavorato sodo ed è migliorato anno dopo anno, e sembra che tutt’ora non abbia intenzione di smettere. In questa stagione sta viaggiando a 26,6 punti, 5,6 rimbalzi e 3,5 assist di media a partita, inutile dire che fin’ora è il suo picco più alto. Un difetto di Jaylen è sempre stata la discontinuità, alternando grandi prestazioni ad altre mediocri. Ma quest’anno questo suo difetto non si è minimamente intravisto, Jaylen Brown sta giocando da All Star.

Al suo quinto anno nella lega sta trascinando i suoi Celtics, e con Tatum forma una delle migliori coppie dell’Nba attuale. Il futuro dei Celtics è anche nelle sue mani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *