Il tiro aristotelico

Perfezione, un termine ricco di significati che non ha una definizione precisa.
Aristotele nel quinto libro della Metafisica assegna 3 significati :

1) Ciò che è completo, ciò che contiene tutte le parti necessarie;

2) Ciò che è così buono che niente di simile potrebbe essere migliore;

3) Ciò che ha raggiunto il suo scopo.

Cosa centra tutto questo con lui? Semplicemente la sua meccanica di tiro è descritta in quei 3 significati.

Per capire la natura di un atleta di questo tipo, bisogna comprendere il comportamento umano e sportivo da cui proviene. L’educazione famigliare ha inciso molto sul suo modo di comportarsi in campo.
Una famiglia con una particolare dote sportiva ed intellettuale allo stesso tempo che è arrivata fino ai figli odierni.
Il suo particolare modo di adattarsi ai cambiamenti tattici e tecnici lo ha reso uno dei giocatori più versatili della nba.
Possiede un sistema nervoso tale che gli permette di controllare i propri sensi e le proprie emozioni, non ha bisogno di fare mosse scorrette, ogni suo movimento è controllato e ragionato.
Purtroppo negli ultimi 2 anni il suo stato fisico e mentale è stato messo a dura prova da una serie di gravi infortuni, è doveroso fare i più sentiti auguri di pronta guarigione, perché il Basket ha bisogno di Klay e viceversa.

Se dovete insegnare a vostro figlio come tirare , fategli vedere un suo video.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *